Apple, Huawei, Samsung vendite di smartphone: ecco chi scende e sale in classifica

Huawei ha superato Samsung nel secondo trimestre del 2020 producendo 55,8 milioni di dispositivi, a dispetto dei 53,7 milioni prodotti dalla rivale sudcoreana; diventando così il leader mondiale per le vendite di smartphone.

Questa è stata la stima di Canalys, società di analisi esperta del settore tecnologico.

È la prima volta che un marchio diverso da Apple o Samsung diviene leader di mercato.

Secondo Canalys, è possibile che la vittoria di Huawei non sarebbe accaduta senza la manifestazione del Covid-19.

Huawei ha infatti sfruttato la ripresa economica in Cina, dove ora vende più del 70% dei suoi smartphone; resta da vedere se Huawei in seguito alle restrizioni statunitensi, riuscirà a mantenere la leadership sui suoi concorrenti.

Resta comunque l’incognita del Vecchio continente.

In Europa, una regione chiave per Huawei, le vendite degli smartphone sono scese al 16% nel secondo trimestre rispetto al 22% dello stesso periodo nel 2019, secondo Counterpoint Research. L’azienda cinese è quindi il terzo produttore di smartphone in Europa dietro a Samsung e Apple.

L’analista di Canalys, Mo Jia, ha dichiarato che i principali partner in Europa, sono sempre più diffidenti nei confronti dei dispositivi Huawei e che la forza nella sola Cina potrebbe non risultare sufficiente per sostenere Huawei “in vetta” a lungo.

Inoltre, la capacità di mantenere la stessa posizione in futuro è minata dalle incertezze sulle sanzioni Usa che colpiscono tutti i settori di attività, dagli smatphone fino alle reti; Huawei è infatti da più di un anno ormai alle prese con sanzioni statunitensi.

L’anno scorso, Huawei per problemi di sicurezza nazionale è stata inserita nella black list del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti; di conseguenza, anche l’accordo di licenza con Google Android sui suoi ultimi dispositivi di punta, come YouTube, mappe e Gmail rimangono senza accesso consentito, rendendo gli ultimi smartphone Huawei meno interessanti per i clienti internazionali.

Come evidenzia Cnbc, questo è una delle motivazioni per la quale i concorrenti di Huawei, che possono ancora utilizzare Android sui propri dispositivi, hanno visto aumentare le loro quote di mercato. Per esempio, in Europa, le vendite della Xiaomi, società cinese, sono aumentate dal 6% nel secondo trimestre del 2019 al 13% nello stesso periodo del 2020, secondo Counterpoint Research.


Categoria: VendoPC