Facebook ed Apple concorrono sugli annunci pubblicitari

Facebook si scontra con Apple per via della funzionalità anti-tracciamento del nuovo sistema operativo iOS 14.

Facebook ha avvisato i suoi collaboratori pubblicitari che dovrebbero aspettarsi che la loro capacità di monetizzare in modo efficace su Audience Network diminuisca.

Il gruppo di Menlo Park sostiene che le innovazioni di Apple, influenzeranno la sua attività di Audience Network, che mette in relazione le identità di Facebook degli utenti con le loro attività al di fuori dalla piattaforma.

Le nuove modifiche verranno convalidate con il nuovo sistema operativo Apple per iPhone, nominato iOS14, rilasciato in versione beta agli sviluppatori questa settimana.

La società di Mark Zuckerberg afferma che il nuovo sistema operativo recherà dei danni a molti dei nostri sviluppatori ed editori in un momento già critico per le imprese.

Nonostante la dichiarazione, le azioni di Facebook sono salite di oltre l’8% sul mercato mercoledì.

L’Audience Network di Facebook permette agli sviluppatori di software mobile di garantire pubblicità in-app mirate agli utenti in base ai dati di Facebook.

Grazie ad un dispositivo ID univoco “IDFA”, gli inserzionisti possono organizzare meglio gli annunci e prevederne l’efficacia.

Ma Apple… non è stata con le mani in mano...

Ciascuna app che vorrà utilizzare questi identificatori chiederà agli utenti di attivare il monitoraggio al primo avvio di essa.

“Con iOS 14 occorre ricevere l’autorizzazione dell’utente grazie al framework App Tracking Transparency per tracciarli oppure accedere all’identificatore pubblicitario del loro dispositivo”, ha comunicato Apple in un post online diretto agli sviluppatori.

Entro la fine dell’anno, Apple dovrebbe rilasciare il nuovo sistema operativo mobile iOs.

Facebook ha dichiarato che smetterà di usare i precedenti strumenti di tracciamento Apple nelle proprie app e si avvarrà della nuova offerta di Apple.

Facebook ha pubblicato sul blog un post che elenca i passaggi utili per garantire che la sua attività pubblicitaria rispecchi i requisiti di Apple.

Questi passaggi mineranno l’efficacia con la quale Facebook ed i suoi inserzionisti possono rivolgere gli annunci agli utenti di iPad ed iPhone.

Infine il gruppo di Menlo Park ha spiegato che nonostante i loto sforzi, gli aggiornamenti di Apple potrebbero rendere Audience Network così inefficace su iOS 14 che potrebbe non avere senso offrirlo su iOS 14.”

La società di Mark Zuckerberg ha garantito che il sistema di Facebook potrà ancora indirizzare gli annunci nelle app realizzate per smartphone o tablet Android.

Cosa c’è quindi dietro la strategia di Apple?

Precedentemente l’azienda di Cupertino forniva l’identificatore per gli inserzionisti, o IDFA, che permetteva a Facebook ed altri di impegnarsi in questo tracciamento degli utenti mediante le app.

A giugno però il produttore di iPhone, ha dichiarato che quest’attività dovrà avere il consenso da parte degli utenti; permesso che le società di pubblicità digitale auspicano che gran parte degli utenti negherà.


Categoria: PensaSEO