WINDOWS 7 – La fine di un ciclo

Il 14 gennaio 2020 terminerà il supporto per Windows 7, rilasciato il 22 Ottobre 2009, quindi dopo tale data l’assistenza tecnica e gli aggiornamenti software non saranno più disponibili.

Gli aggiornamenti fuori servizio riguardano anche la sicurezza, è per questo che consigliamo fortemente di aggiornare il vostro PC ad un sistema operativo al passo con i tempi. Continuando ad utilizzare la versione 7 sarai più esposto a virus e vulnerabile rispetto la sicurezza, cosa da non sottovalutare soprattutto in ambito aziendale. Windows 10 è pronto ad entrare in azione, per proteggere i tuoi dati e permetterti di ricevere assistenza tecnica qualora ce ne fosse bisogno.

A gennaio 2019 windows 10 è riuscito a superare la versione
7, ottenendo il 39,22% contro il 36,90% secondo i dati di VentureBeat, ma la
strada da fare è ancora tanta e non resta molto tempo per cambiare.

Per prima cosa (in ambito privato) è necessario valutare se il PC soddisfa i requisiti per l’installazione di Windows 10, in caso negativo il passo più conveniente è orientarsi sull’acquisto di un dispositivo nuovo. L’acquisto di un nuovo dispositivo migliora in velocità e potenza le prestazioni, senza contare che il suo costo è mediamente inferiore rispetto le eventuali spese che un vecchio computer può richiedere.

In ambito aziendale le valutazioni sono più complicate: spesso ci ritroviamo davanti versioni obsolete di sistemi operativi che vengono portate avanti per posticipare cambiamenti su scala più ampia. Ad esempio potrebbero esserci software particolari che non sarebbero compatibili con i nuovi sistemi operativi, o macchinari in uso, collegati ai Pc, non adattabili a SO più moderni ed il tutto porterebbe ad un aumento delle spese correlate.

Oltre a Windows 7, il 14 gennaio, termineranno anche il supporto per Windows Server 2008 e 2008 R2. A luglio scorso invece è terminato il supporto esteso per SQL Server 2008 e Microsoft consiglia di migrare le applicazioni ad Azure: il servizio di database cloud intelligente, economico e compatibile.

Per ottobre 2020 invece è prevista
la fine di Office 2010 che lascia spazio a Office 365.

Il nostro consiglio è quello di affidarvi ad esperti che possano valutare la vostra situazione, consigliarvi, fornirvi un preventivo ed effettuare le operazioni necessarie mantenendo sicuri i vostri dati.

Noi di IP4work saremmo felici di aiutarvi.

Categoria: IP4work