Il dominio perfetto

La scorsa settimana abbiamo parlato della differenza tra dominio e hosting. Oggi parleremo in particolare della scelta del nome dominio perfetto per la propria attività on-line.

Il nome del dominio è il biglietto da visita dell’azienda. È il nome con cui tutti ti conosceranno on-line. Per questo è molto importante scegliere un nome semplice da ricordare e facilmente riconducibile alla tua attività.

Di seguito vi riportiamo alcuni consigli per scegliere il nome del dominio perfetto:

Assicurarsi che il nome scelto non sia protetto da copyright

È fondamentale essere sicuri che non ci sia alcun diritto d’autore sul nome scelto o che le parole che lo compongono non siano già di un altro marchio famoso. Spesso si può cadere in problematiche e controversie legali che portano a cause e pagamenti di penali, nonché la perdita del nome del dominio scelto.

Per verificare che il tuo nome si libero da ogni condizione puoi effettuare la ricerca del nome che hai identificato al seguente indirizzo: https://www.uibm.gov.it/bancadati/home/index/

ricerca dominio

Assicurarsi che il nome scelto sia libero anche sui vari social network

Il secondo step da tenere bene a mente è verificare che il nome che hai scelto, sia disponibile sui principali social network come Instagram, Facebook, Twitter, ecc. Al giorno d’oggi è molto importante avere le pagine social dell’azienda per avere più visibilità tra i diversi utenti. Anche se subito non ci pensate, verrà naturale creare le pagine dell’attività, quindi meglio verificare prima che i nomi siano disponibili.

Avere un nome corto

Scegliere un nome corto significa automaticamente avere un nome semplice da ricordare e da digitare senza commettere errori di battitura, ortografici o di distrazione. La maggior parte delle trattative nel mondo della compra/vendita di domini è caratterizzata da nomi corti e di facile pronuncia. Il dominio più costoso al mondo è “business.com” ed ha un valore di 345 milioni di dollari. Un altro esempio di nome di dominio molto semplice, che tutti sappiamo è “fb.com”, acquistato per 8,5 milioni di dollari.

Identificare la giusta estensione

Non esiste una giusta estensione, in quanto non ci sono grosse differenze tra una e l’altra se non l’ideologia che ci sta dietro (ad esempio il “.org” è utilizzato principalmente da organizzazioni non a scopo di lucro). Bisogna scegliere quella più congeniale nella nazione dove viene visitato il sito, in Italia sarà il “.it”. Se invece il tuo dominio è utilizzato in più nazioni è buona norma registrare il nome scelto in tutte le estensioni principali.

domani checker

Avere un nome che esprima positività e che sia memorabile

Siamo esseri umani, quindi è inevitabile che associamo emozioni e sensazioni alle parole che sentiamo. Questo accade anche con i nomi dei domini. Per far sì che il tuo sito venga visitato, è necessario identificare un nome che scaturisca positività nell’utente. Questo aiuterà le persone a legarsi emotivamente al tuo brand in maniera inconscia.

Chat
Invia con WhatsApp